copertina-v100-mandello
Precedente
Successivo

Nuova Moto Guzzi V100 Mandello

Presentata durante la conferenza stampa dedicata al Centenario Moto Guzzi, la nuova V100 Mandello già fa parlare molto di sé. Con questo nuovo progetto la casa di Mandello del Lario vuole intraprendere un percorso inedito per aggredire settori di mercato più ampi: infatti la moto sembra essere un progetto modulare da cui partiranno diverse versioni. La V100 ha immediatamente colpito per la linea molto particolare che ricorda un design anni ’80, insieme ad una serie di grandi innovazioni su motore e dotazioni. Tutti i dettagli verranno svelati al prossimo EICMA, il 23 novembre 2021. Ma già da quello che è stato rivelato, la moto sembra prospettarsi come una svolta epocale nella storia della casa produttrice.

Precedente
Successivo

Cosa sappiamo delle grandi novità

Ad oggi sappiamo che la V100 Mandello avrà un nuovissimo propulsore bicilindrico con una potenza verosimilmente compresa tra i 110 e i 120 cavalli. Sarà il primo motore Moto Guzzi raffreddato a liquido. La trasmissione rimane rigorosamente cardanica, ma è stata inserita e nascosta nel bellissimo forcellone posteriore. Durante la conferenza stampa è stata presentata nella versione di allestimento più pregiata: sospensioni semiattive Ohlins, freni Brembo con pinze anteriori a montaggio radiale e pneumatici Pirelli Diablo Rosso IV. Le novità non finiscono qui. La V100 ha sorpreso per due grandi innovazioni: prima moto in casa Moto Guzzi a montare il quickshifter insieme ad un sistema di aerodinamicità attiva, novità assoluta per una moto di serie. Questo sistema consente all’aumentare della velocità l’apertura del cupolino anteriore e di due alette laterali, in modo da aumentare la protezione del pilota e la stabilità.